martedì, 23 Luglio , 24

Tg Politico Parlamentare, edizione dell’8 luglio 2024

PoliticaTg Politico Parlamentare, edizione dell’8 luglio 2024

FRANCIA. VINCE LA SINISTRA, LE PEN SOLO TERZA

Colpo di scena in Francia. Quando tutti si aspettavano una netta affermazione del partito di Marine Le Pen, Rassemblement National, al secondo turno a prevalere è stata la sinistra di Jean-Luc Mélenchon. Quest’ultimo di dice pronto a governare: “Macron non può non chiamare il Nuovo Fronte Popolare a governare”, ha detto. Risultato inaspettato anche per lo stesso presidente francese: il suo partito non crolla ma arriva addirittura secondo sopra alla destra di Le Pen. La palla passa ora alle possibili alleanze. Il Nuovo Fronte Popolare è infatti lontano da quota 289 seggi necessario per avere la maggioranza. Macron alla vigilia aveva tuttavia escluso una alleanza che comprendesse il partito di Melenchon.

FRANCIA, LA SINISTRA ITALIANA ESULTA E LA DESTRA SI DIVIDE

All’indomani delle elezioni in Francia la politica italiana si divide nell’analisi del voto, con reazioni contrastanti sui fronti opposti. Nel centrosinistra si festeggia: “È un risultato straordinario per la sinistra unita e una bella risposta di partecipazione, la destra si può battere”, esulta la segretaria del Pd, Elly Schlein. “Uniti si vince”, dice Alleanza Verdi Sinistra. Opposte le analisi a destra. Per il segretario della Lega, Matteo Salvini “l’ammucchiata tutti contro la Le Pen costruita da Macron vince le elezioni ma non ha i numeri per governare”. Il capogruppo di Fdi alla Camera Foti, rileva che “il malinteso fronte repubblicano è un frullato che consegna l’Eliseo all’instabilità politica”. Di diverso avviso il presidente dei deputati di Forza Italia Barelli: “Se la destra va da sola- osserva- è recepita come estrema e non ha la possibilità di battere la sinistra”.

NESSUNO SPECIALE PER IL VOTO FRANCESE, POLEMICA SULLA RAI

E’ polemica sulla Rai per come sono stati seguiti i risultati delle elezioni francesi. Nessuna diretta su RaiNews24: al posto di uno speciale è andato in onda il tg, con il festival Città identitarie come notizia d’apertura. “Un’altra pagina nera- attacca l’Usigrai- non è stato fatto nulla per dare conto di un voto chiave”. Nel mirino il direttore del canale all news Paolo Petrecca. Le opposizioni parlano di “sciatteria” e di “malafede”: per Alleanza Verdi Sinistra “tele Meloni ha toccato il fondo”. Il direttore Petrecca, da parte sua, si dice “rammaricato per i continui attacchi personali, in questo caso- sottolinea- oltre i limiti della decenza”.

RACCOLTA FIRME CONTRO INTITOLAZIONE MALPENSA A BERLUSCONI

L’aeroporto di Malpensa dedicato a Silvio Berlusconi? Un’idea che non piace a tutti. Contro l’intitolazione voluta dal ministro dei Trasporti Matteo Salvini è infatti partita una raccolta firme per iniziativa dei giovani del Pd che considerano l’ex premier deceduto un anno fa una figura divisiva. In poche ora sono già migliaia le firme a cui si sono uniti coloro che vorrebbero intitolare lo scalo a Luca Attanasio, il diplomatico ucciso in Congo nel 2021. Tra le proposte alternative anche Alessandro Manzoni, Enrico Fermi e Giacomo Matteotti. Il leader del Carroccio tira dritto e difende la scelta: “Berlusconi- ha detto- ha fatto la storia di questo Paese”.

L’articolo Tg Politico Parlamentare, edizione dell’8 luglio 2024 proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Articoli Correlati

Check out other tags:

Articoli Popolari