sabato, 20 Luglio , 24

Piazza San Carlo, la Cassazione conferma la responsabilità colposa di Appendino. Ora nuovo processo

PoliticaPiazza San Carlo, la Cassazione conferma la responsabilità colposa di Appendino. Ora nuovo processo

TORINO – “Il Comune e i Sindaci non possono continuare a essere il capro espiatorio di tutto, dalla pubblica sicurezza fino allo smog (per il quale, fra poche ore, dovrò affrontare un nuovo processo). Chi, a fronte di questo precedente, sarà ancora disposto a mettersi a disposizione della sua comunità come primo cittadino? Ad oggi, gli innumerevoli moniti di Anci e l’appello sottoscritto da migliaia di sindaci di ogni colore politico sono rimasti inascoltati”. Così l’ex sindaca di Torino Chiara Appendino, sui suoi social accetta “con amarezza” la decisione della Cassazione, che per i fatti di piazza San Carlo del 3 giugno 2017 (1.500 feriti e due donne morte a seguito dell’ondata di panico scatenata da quattro rapinatori con spray urticante poi condannati a 10 anni) ha confermato la sua responsabilità colposa, e disposto un nuovo processo di appello in vista del ricalcolo della pena, ora di 18 mesi.

LEGGI ANCHE: Panico in piazza San Carlo a Torino: falso allarme bomba, 1400 persone ferite

“Ciò che auspico è che su questo punto si possa avviare una sana riflessione fra tutte le forze politiche e il governo”, è l’esortazione di Appendino, che ancora oggi “a oltre 7 anni di distanza” afferma di portare con sè “il dolore e l’angoscia per quella maledetta notte. Da allora non ho mai smesso di rivolgere i miei pensieri alle persone coinvolte e alle loro famiglie e credo che il dolore che provo non potrà mai scomparire.
Per rispetto di chi quella sera ha perso la vita o è rimasto ferito, oltre che delle istituzioni che ho rappresentato e rappresento, mi sono sempre difesa nel processo e mai dal processo”.
E proprio nel processo, prosegue la parlamentare M5s, “emerge infatti che l’unico ente ritenuto responsabile per quegli incidenti è il Comune (e io in quanto Sindaca), mentre tutti gli altri soggetti istituzionali coinvolti a vario titolo nell’organizzazione e nella gestione della pubblica sicurezza, ovvero Questura e Prefettura, sono stati archiviati o assolti nei vari gradi di giudizio. È uno squilibrio che faccio fatica a comprendere ed accettare”.

L’articolo Piazza San Carlo, la Cassazione conferma la responsabilità colposa di Appendino. Ora nuovo processo proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Articoli Correlati

Check out other tags:

Articoli Popolari